21 Luglio 2003

Ciao a tutti,
é una settimana che mi trovo a Rio, sto bene e sto cominciando ad orientarmi.
Fa caldo, ma alla sera rinfresca offrendo un clima piacevole.
Sono alloggiato alla casa di accoglienza di Macondo. In questi giorni ho aiutato suor Fatima a fare resoconti e grafici per il suo gruppo che fa il corso di cucinieri.
Giovedí con Egidio e altri due italiani di Mira della Cooperativa Olivotti sono stato a Nuova Iguaçu a vedere il nuovo centro per giovani di questa cittá. E’ una città di 700mila abitanti e metà dei giovani hanno problemi legati alla droga. Questo nuovo progetto si trova vicino alla Casa dos Menores di Padre Renato Chiera.
Alla sera siamo andati al Centro culturale Carioca a ballare (si fa per dire) il samba.
Sabato e domenica ho accompagnato Valeria, una ragazza napoletana che é venuta ad aiutare Gennaro nel suo progetto “Tam Tam Brasile”, a visitare Paratì, sita a 300 km a sud di Rio, una graziosa cittá che ha conservato lo stile coloniale e poi siamo andati in spiaggia a Trindade, una cittadina molto bella con una storia paradigmatica che vi racconteró.