15 marzo 2004

Carissimi
Vi scrivo per dirvi che riprendo il mio viaggio. Ritorno in Brasile con un volo Iberia mercoledì 17 marzo alle ore 18.45 da Venezia.
Parto di nuovo con permesso turistico perchéci vogliono 4 mesi affinchè ottenga una risposta alla mia richiesta di avere un visto come volontario, che mi permetterebbe di rimanere in Brasile per uno o due anni.
L’obiettivo di questo tempo è collaborare con lassociazione Amar e in particolare mi piacerebbe elaborare con loro dei progetti rivolti agli adulti, in particolare nella creazione di piccole attività lavorative, visto che uno dei grandi problemi è la disoccupazione con tutti le conseguenze che ne derivano e cioè la mancanza di capacità di mantenere la famiglie, in particolare i figli. Tutto questo va costruito con l’associazione, rispettando le loro priorità, cercando di imparare da loro e sfruttando le risorse locali.
Ma non per questo smetterò di viaggiare e di conoscere, di scoprire e di scrivere. Raccontare quello che vedevo, facevo, parlare delle persone che incontravo mi è piaciuto molto, è diventato un metodo per elaborare, comprendere, memorizzare, se poi è diventato una ricchezza anche per voi e una forma di condivisione, è ancora più bello.
Il biglietto vale sei mesi, ma vedremo quando tornare, molto dipende dalla risposta del consolato e anche da quello che incontrerò.
Nel frattempo ho già degli appuntamenti: il primo è il forum mondiale dell’educazione, che si svolgerà a S.Paulo dal 1 al 4 aprile, mi sono già iscritto e il programma annunciae cose interessanti. In questo tempo andrò a trovare gli amici Paolo D’Aprile ed Edith che hanno continuato a scrivere e presto vi manderò le loro novità. Per quanto li riguarda vi dico che saranno in Italia la fine di maggio per la festa di Macondo, che credo sarà molto interessante per le persone invitate a portare la loro testimonianza.

Il secondo appuntamento (se Dio vuole) sarà dal 25 al 30 luglio a Quito in Equador per il Forum sociale delle Americhe.

Ho anche in programma di passare per Argentina e Cile e se qualcuno conosce persone e progetti che si possono visitare in questi due paesi, se per favore mi manda degli indirizzi lo ringrazio. Vorrei comprendere la realtà di questi due paesi e se potete offrirmi degli agganci vi ringrazio.

In giugno verrà in Brasile Carmine di Sante, il biblista per conoscere la realtà della teologia della liberazione e incontrare le comunità di base (se ci sono ancora) e dovrò organizzargli alcuni incontri.

A Rio nel primo periodo sarò ospitato dall’associazione Amar , ma poi vorrei trovarmi un appartamento in centro, sia per essere più libero e sia per abitare in una zona vicina ai luoghi d’incontro che sempre si svolgono nel centro di Rio. Vedremo anche qui cosa sarà possibile.
Mi sembra di aver detto tutto.
In questi giorni faccio gli ultimi preparativi e raccolgo i regali (foto e altro) da portare all’associazione Amar. Se qualcuno deve darmi qualcosa mi avverta.

Con l’augurio di essere:
Sempre sulle strade degli uomini alla scoperta della vita,
un abbraccio Mauro Furlan