Macondo incontra Stefano Benni

vol_benni

Incontro con lo scrittore Stefano Benni
Bassano 9 marzo alle 20.30
aula magna dell’Istituto Graziani
(scarica il volantino in pdf)

Stefano_BenniIn un tempo come il nostro, dove tutto è rimandato, in maniera polemica e maledettamente sfacciata, al tipo di società televisiva e politica, da cui, se pur nauseati, siamo ancora dominati, Macondo non si rassegna, si indigna e tenta di spingere e spingerci con orgoglio al risveglio, alla ricerca e alla speranza.

Solo uno stile attento e meditativo può aprire all’attitudine favorevole di vedere e accogliere i numerosi boccioli di vita nuova nella primavera permanente che, nonostante tutto, è ogni storia di vita.
E’ difficile far mutare il nostro atteggiamento di fondo, ormai tutto proteso a classificare e controllare.
Per questo è certamente un grande atto di fiducia metterci in sintonia con gli avvenimenti, nella certezza che il fiume in piena della vita, ci possa offrire una serena navigazione. C’è sempre in agguato, però, un grande rischio nella nostra esistenza, ed è quello di arrivare alla sua conclusione e accorgerci di averla vissuta a nostra insaputa.

Per aiutarci a gustare il lento e costante dinamismo del vivere, dentro e intorno a noi, c’è la possibilità e l’eccezionalità di passare una serata con Stefano Benni, giornalista, scrittore e poeta bolognese tanto, amato dai giovani, ma non solo da loro.
Stefano Benni ormai si inserisce fra i migliori scrittori italiani contemporanei per le sue opere riconosciute come delle vere perle nel panorama letterario degli ultimi anni.
Il suo modo di scrivere è unico per l’uso originale e innovativo del linguaggio, l’ acutezza nel colpire con la satira gli aspetti più aberranti della società moderna, la comicità stralunata ed irresistibile, l’inesauribile fantasia, che gli permette di creare mondi immaginari l’uno più straordinario dell’altro.
Autore impossibile da inquadrare in un genere. Nei suoi romanzi e nei suoi racconti, Stefano Benni inocula la sua ironia in un linguaggio sempre in divenire. Il suo merito è quello di aver inventato un vero e proprio genere che qualcuno ha definito della fantarealtà e della realfantasia.

Sarà dunque a Bassano del Grappa
Giovedì 9 Marzo alle ore 20,30
presso l’auditorium dell’Istituto Graziani, in via Cereria,2
La conversazione si aprirà sul tema:
Se i tempi non richiedono la tua parte migliore, inventa altri tempi”.

Seguirà un dialogo libero e aperto con tutti i presenti.
Vi aspetto naturalmente in tanti, motivati e allegri. E’questa un’occasione eccezionale e straordinaria per rivederci, incontrarci, riflettere assieme e riprendere fiducia nell’ascolto, ora così fortemente insidiato dal buio del pregiudizio e dell’incertezza, ma anche dal rumore delle parole vuote e degli insulti che non lo consentono.

La contaminazione di Stefano Benni funziona ancora, ne sono certo, perché essere uomini e donne responsabili di una dignità collettiva passa attraverso i cuori delle persone e non attraverso gli opportunismi di potere o la vendita delle anime morte nel mercato quotidiano delle braccia e delle menti. Perché alle mafie si può e si deve resistere, vivendo la paziente attesa dei tempi di crescita e di sviluppo dei processi vitali.