Casa de Maria

Rio de Janeiro, 18 agosto 2007.

 

Cari amici è molto che non mi faccio vivo con voi. Mille cose sono successe in questa prima metà dell'anno, cose che hanno segnato dei punti fissi nel percorso della mia vita.

 

Il silenzio mi è pesato parecchio ed è stato dovuto principalmente  ad un ritmo di vita   molto intenso e io, da uomo attivo quale sono, ho lasciato che "il fare" avesse il sopravvento. Da aggiungere anche la mancanza di un luogo tranquillo dove io potessi concentrarmi per raccogliere le idee, scrivervi o anche solo riposarmi.

 

Quello passato non è stato un tempo facile, ho attraversato molti periodi di incertezza. Ho vissuto momenti difficili tentando di fare chiarezza dentro di me su come proseguire il mio cammino.

Questi mesi li ho dedicati a cercare un modo e un luogo dove poter concretizzare e portare avanti i miei sogni, sviluppare attività "mie", in sintonia con Macondo.   Insomma, sono stati mesi passati a dare corpo alle intuizioni e a decidere dove piantare le radici. Non parliamo poi delle difficoltà burocratiche e di quanto tempo materiale sia necessario ad ogni cosa affinché nasca.

Ora vi scrivo con una grande gioia nel cuore.

 

 

La "Casa di Maria"

In questi 4 anni di sostanziale pellegrinaggio per l' America Latina, pellegrinaggio  interiore ed esteriore, visitando progetti sociali e collaborando con qualcuno di essi ho sentito la necessità di avere un luogo dove poter vivere e dare un volto al mio mondo. Quest' anno la strada si è aperta grazie a Macondo che mi ha dato la possibilità di poter gestire la casa   di Rio de Janeiro che da oltre 15 anni è punto di riferimento per tanti viaggiatori. La casa in cui ha vissuto Maria Stoppiglia, la casa di Maria, come tanti la chiamano e come in effetti si chiamerà questa casa che fino a un mese fa apparteneva alle suore Serve di Maria Riparatrice.

"Casa di Maria" per coltivare una presenza, una storia e uno stile.

 

La casa si trova nel quartiere di Grajaù nella zona nord di Rio de Janeiro e per ora può ospitare 10 persone. In poco tempo l'ho arredata   il minimo indispensabile per accogliere chi già aveva programmato di venire qui in questo periodo, persone che hanno fatto di Rio un punto di passaggio per la scoperta del Brasile. Lo stile della casa è molto familiare e le persone sono vissute come compagni di viaggio. Questo vorrebbe essere anche lo stile del futuro. La casa l'ho pensata sullo stile "bad and breakfast" e c'è una cucina per farsi da mangiare. La casa cercherà do sostenersi con il ricavato della ospitalità, ma la vera sfida è rendere questo luogo vivo nei tempi in cui non ci sono persone in viaggio.

 

Ali per volare :"Viamundi" e "Pauro".

Contemporaneamente a questo lungo processo burocratico di acquisizione della casa ho anche messo le basi per concretizzare uno strumento che mi permettesse di agire. Ho creato un' associazione culturale che si chiama " Viamundi, Associazione Nani Bosteio per l'Intercultura e la Cittadinanza". Gli amici che con me hanno fondato questa associazione sono tutti brasiliani giovanissimi. Leandro, Milce, Elenckey, Adelio, Juruna, Thiago, giovani con storie personali diverse con cui ho costruito una amicizia.

Queste persone gestiranno con me la Casa di Maria e daranno corpo alle idee di Viamundi. La sfida è intraprendere un processo di formazione personale e di sviluppare progetti quali un centro di documentazione, creare una rete di contatti a livello di America Latina, organizzare percorsi di turismo responsabile, proporre attività formative culturali e altro. Investire insomma nelle relazioni e nella costruzione di un suo tessuto a livello di America Latina oltre che con l'Italia; diventare un luogo di riflessione sulla bellezza della diversità di culture. L' associazione Viamundi vuole vivere lo stile di Macondo: la convivialità, la comunicazione e l'incontro tra persone e popoli.

La sede dell' associazione si trova nella "Casa di Maria".

 

 

Pauro e la Bolivia

Sempre in questo periodo ho coltivato le relazioni con amici boliviani, Juan Pablo, Angel, Carlos Guzman, professori di università che qualcuno già conosce, esperti della problematica di educazione ambientale e sociale a Santa Cruz de la Sierra . Ho favorito la creazione di un' associazione che si chiama "Pauro" (sorgente di acqua buona) che collaborerà con altre associazioni che lavorano con i bambini lavoratori di strada. Ha lo scopo di promuovere la formazione sociale di persone impegnate nelle comunità periferiche e indigene per favorire uno sviluppo sostenibile e la crescita della responsabilità civile.

Molti si chiederanno perché proprio la Bolivia. Ciò dipende dal fatto che la Bolivia è un paese diverso dagli altri dell'America Latina in quanto la presenza indigena è ancora molto forte, le persone e la situazione attuale invita a pensare il mondo in modo differente.  

 

Sogni latinoamericani

Sono in America Latina già da 4 anni. Qui ho cercato di costruire relazioni ed è proprio da queste relazioni che sono nati i miei sogni-progetto.

I sogni come i progetti nascono dall'incontro, dalla fecondazione di idee. La Casa di Maria, Viamundi, Pauro, sono incontri diventati strade comuni   o, come dicono i miei amici boliviani,  spazi per far crescere la qualità della vita, un nostro modo originale di essere uomini.

 

Mi piacerebbe che la "Casa di Maria" fosse uno spazio dove nascono relazioni vive e chi passa per Rio incontri degli amici.

Mi piacerebbe che nella "Casa di Maria" si sviluppasse un centro interculturale e un centro di documentazione sulle tematiche sociali.

Mi piacerebbe che la "Casa di Maria" potesse essere uno degli snodi di una rete latinoamericana di formazione per giovani.

Mi piacerebbe che fosse una casa come la intendeva Ghandi, dove si apprende ad amare la cultura dell'altro e si apprende lo stile della convivialità.

 

Cari amici questi sogni che cominciano a realizzarsi vorrei che fossero anche vostri. Vorrei coinvolgervi e permettere a tutti a vario titolo di dare il proprio apporto.  

La sfida è creare relazioni di crescita in umanità per tutti. Relazioni autentiche per superare le idee e le energie impiegate per dividere gli uomini, coltivare la bellezza dell'uomo  allontanando le istanze di morte presenti in ogni angolo del pianeta e dentro di noi. 

Un abbraccio.

Mauro Furlan

 

L'indirizzo è:

Casa di Maria.

Rua Henrique Morize 47

Grajaù, Rio de Janeiro.

Brasil,   Cep 20561 – 260

 

Telef. 0055 21 2288 6693

 

Il mio Cellulare brasiliano è  0055 21 81293090

Emails:

Skype: animadelmondo