Incontro con il teologo Carlo Molari

A Bassano del Grappa, Venerdì 23 Novembre, alle ore 20,30,
nell’Aula Magna  dell’Istituto  Graziani, in Via Cereria, 2  
Carlo Molari introdurrà  il tema: IL CRISTIANESIMO STA MORENDO?

Amiche e amici carissimi,

non potrò mai dimenticare la sera in cui duecento famiglie si raccolsero in una chiesa parrocchiale, gremita all’inverosimile, nell’estrema periferia di Campinas (Brasile) a reclamare il diritto alla terra, che per loro è diritto alla vita. Non dimenticherò le due grosse mani di zappatore che reggevano la Bibbia e la innalzavano, come si fa con l’ostia, di fronte al popolo proclamando. “ Questo è il messaggio della nostra liberazione”.
Il popolo sollevava lo sguardo dalle sue sofferenze verso la Chiesa, come ad una guida nel suo cammino di liberazione. Questa Chiesa non piace ai potenti e la curia romana è ricorsa  alla normalizzazione.
Oggi portiamo la tristezza, la delusione di aver assistito al tramonto di una speranza. Soprattutto assistiamo, con un dolore che trovo condiviso, ad una perdita di prestigio morale e di credibilità.  
Avendo sostato in tutti i paesi dell’America Latina credo di poter affermare che in nessuna altra Chiesa, come in quella brasiliana,  le grandi novità conciliari si sono fatte realtà nella pratica ecclesiale.

José Comblin, teologo belga fattosi brasiliano, uno dei padri fondatori della Teologia della Liberazione, ha pubblicato recentemente un libro bellissimo: “Il Popolo di Dio”. Con lucidità profetica e una puntuale analisi storica,  spiega  come  la scelta fondamentale per una definizione  di Chiesa, sia la scelta dei poveri. L’alternativa sarà una chiesa ripiegata su se stessa e conseguentemente sterile.
In occasione dell’ uscita in Italia del libro di Comblin, abbiamo voluto organizzare un momento di riflessione, con la presenza di Luca Spegne, traduttore del testo e Suor Adma Cassad Fadel, che opera  e lavora coi bambini di strada a Rio de Janeiro.

A Bassano del Grappa, Venerdì 23 Novembre, alle ore 20,30,
nell’Aula Magna  dell’Istituto  Graziani, in Via Cereria, 2  
Carlo Molari introdurrà  il tema:

IL CRISTIANESIMO STA MORENDO?

Carlo Molari, romagnolo di nascita, vive a Roma, dove svolge attività pastorale nell’Istituto San Leone Magno. Autore di molte pubblicazioni, è stato docente alle Università Lateranense, Urbaniana e Gregoriana di Roma. I suoi interessi sono rivolti soprattutto alla ricerca di modelli teologici che rispondano alle necessità dell’uomo d’oggi e al rapporto fra teologia e scienze.

Rivolgo un invito accorato e affettuoso a tutti ad essere presenti. Insistete con gli amici a non perdere un’occasione così importante per ritrovare la passione e la speranza, a volte ferite, verso il rinnovamento. Il vero rinnovamento o sarà evangelico o non sarà vero e può venire solo dalla strada e non dai palazzi. E’ il metodo di Gesù,  il solo che vale per tutti i tempi.  
Vi aspetto tutti con entusiasmo, mentre vi abbraccio con affetto e tenerezza.

Giuseppe Stoppiglia

Pove del Grappa, 25 Ottobre 2007