VICENZA E IL REFERENDUM DEL 5 OTTOBRE PROSSIMO

Il 5 ottobre prossimo i cittadini di Vicenza saranno chiamati a rispondere al seguente quesito referendario:
"E’ Lei favorevole alla adozione da parte del consiglio comunale di Vicenza, nella sua funzione di organo di indirizzo politico amministrativo, di una deliberazione per l’avvio del
procedimento di acquisizione al patrimonio comunale, previa sdemanializzazione, dell’area aeroportuale "Dal Molin" – ove è prevista la realizzazione di una base militare statunitense – da destinare ad usi di interesse collettivo salvaguardando l'integrità ambientale del sito?"


Noi invitiamo i cittadini di Vicenza di andare a votare e di votare Sì.
È un momento importante per coloro che credono che la Pace si può raggiungere anche partendo dai piccoli gesti. Coloro che credono che il dialogo e l'armonia tra le genti è cosa possibile, seppur faticosa, non possono trascurare questo grande momento di vita politica, questa scelta a cui sono chiamati. Un momento che sicuramente non metterà la parola fine a questa vicenda, ma che evidenzierà la vocazione dei Vicentini alla bellezza e al rispetto di chiunque, sancirà la loro volontà a crescere senza il bisogno di scaricare bombe su altre cittadini lontani chissà quanti chilometri da loro.

Chi crede nella Pace, da non confondere con la vita pacifica, si presenti fiducioso alle urne. Coloro che si definiscono Cristiani per primi, la costruzione del Regno di Dio, a Vicenza, passa anche attraverso la croce posta sul Sì di una scheda referendaria.

Chi crede nella Pace non deve temere chi li insulta perché vedono minacciata la loro fonte di guadagno, costoro credono che la perdita della presenza a Vicenza dei militari statunitensi significa automaticamente la rovina economica. Non è così, bisogna aiutarli a vincere le loro paure.

Forza Vicenza, rendi orgoglioso il tuo Paese!