Notte santa

Dio guardò attorno

e sorrise: meraviglia,

creò il giorno!

Batté le ciglia

e creò la notte,

del giorno sorella

e di Dio figlia.

Lí Dio pensò alla Notte-santa:

il presepe, la stella,

Giuseppe e Maria tuttasanta,

pura come giglio,

madre del Suo Figlio, Gesù.

Ecco, Dio, il mondo che vuoi Tu!

Adesso, Signore, siamo perduti:

è un buio di mille mezzenotti.

Giocando a far i creatori(!?),

produciamo armi e guerra,

resistiamo ai valori,

desertifichiamo la terra…

Or piangiamo – seduti sulle rive

dei fiumi inquinati dell’anima –

la morte delle fonti sorgive

(il peccato contamina!)…

Senza meta, incerto destino.

Oh, manda, Dio, la cometa!

VIENI BAMBINO!

——————-———————————

Carissimi

Pace e Bene! A gennaio scade, purtroppo, il contratto dei saveriani con la diocesi di Manaus. Tornerò in Italia per ferie. Poi m’aspetta un trapianto di cuore (uno dei tanti della mia vita missionaria): a Belém?, o S.Paulo, Roma, Reggio Calabria, Mozambico, Cina…? Ancora non è deciso.

A Manaus sono venuto ad aggiustare (né creare né rivoluzionare): in 40 mesi ho ascoltato, servito, “cucito”, seminato pace…, nell’addio qualcuno piangerà lacrime di saudade. E’ la vita!

Manaus è un compendio di contraddizioni: una megapoli… in mezzo alla foresta; zona franca industriale e prezzi alti; clima festivo e sterminio di giovani (ogni mese 50 o più, vittime di droga e violenza); caldo torrido e aria condizionata (ci sto rimettendo le corde vocali)… Ora ho un bel da fare per lasciare tutto in ordine, perché con la mia/nostra generosità ho fatto qualche debito: è bene ricordare che in questi ultimi sei mesi abbiamo costruito due chiese e un salone polivalente!!

Qualche notizia: la campagna per le elezioni, di ottobre, è stata assurda in nº di partiti, candidati, calunnie, soldi nazionali e internazionali per screditare il governo Lula che ha fatto un gran bene al popolo brasiliano, anche se non è perfetto (non è il Regno di Dio!). Da bocciare i grandi media, le chiese e i prelati reazionari, i blog di internet (rasentarono un’irresponsabilità criminale). Alla fine è prevalso il buon senso e il Brasile ha una Presidenta, Dilma Rousseff, all’insegna della continuità!

Preoccupa la situazione ecologica: il Rio Solimoes soffre una secca terribile (e il Veneto è som-merso dall’alluvione)… non si può abusare impunemente della natura! Neanche l’ecologia sosteni-bile basta più, occorre sobrietà e ecosofia o saggezza di chi sa di essere parte della madre terra.

Qui la fine dell’anno scolastico, dell’anno solare e quello liturgico quasi coincidono: perciò novembre e dicembre sono mesi densi, mesi “infanto-eucaristici”. Tre celebrazioni s’aggiungono alle consuete: Prime Comunioni, precedute dalle prime confessioni e dalla rinnovazione delle promesse battesimali (più il battesimo di ragazzi/e che ancora non sono battezzati/e). Lo schema si ripete nelle 16 comunità che sono affidate a me e P. Alberto: un simpatico tour de force!!

Ho scritto un libretto sulle chiese evangeliche: sarebbero un fenomeno della post-modernità, del-la società liquida: comunità instant o fitness, tutti insieme individualmente, con show, miracoli, idoli.

Tornando a me, è bello non tirare i remi in barca neanche a 70anni, dopotutto Abramo ne aveva 75 quando Dio gli disse: Esci dalla tua terra e vai!

Un “Buon” Natale, cioè col cuore buono!

Manaus, 18 Nov. 2010 P. Arnaldo DeVidi

_____________________________________

Per offerte: Ccp 00204438: Procura delle Missioni Saveriane, Viale S. Martino 8 – 43100 Parma

Indirizzo: Pe. Arnaldo DEVIDI,

Rua 196, Casa 94, Nucleo 16, Cidade Nova 3 – 69098-260 MANAUS-AM (Brasile)

e-mail: arnaldo.devidi@virgilio.itTel. 0055.92.32236157 – Cell. 0055.92.81414087.