Pensando alla vergogna più che all’indignazione!

«Il pane che ti avanza appartiene a chi ha fame.
Il mantello che tieni nell’armadio a chi sente freddo,
le scarpe che si deteriorano nei tuoi palazzi
sono di coloro che vanno scalzi,
quel denaro che conservi gelosamente nello scrigno
è di chi ne ha bisogno.
Tutti siamo i primi a tessere gli elogi della beneficienza
ma priviamo i poveri del necessario.
Affamàti, diventati sazi, non degniamo di uno sguardo il misero».
San Basilio

 

La speranza non ci può dire cosa posso attendere da questo ambiente, ma cosa posso fare al di là, sempre in questo ambiente.
Solo in questo caso la speranza ci libera dall’attesa ansiosa e nevrotica.
La saggezza non è utile, non è serva, non si può raggiungere e conquistare. La saggezza esiste quando la vita fluisce in pienezza. Quindi, per preparare la dimora alla saggezza, equivale mettere radici nel cuore della realtà.
L’ipocrisia dei cialtroni, anche nei fatti di Lampedusa, si riconosce da tre segni:
• quando racconta, mente;
• quando fa una promessa, non la mantiene;
• quando gli si affida qualcosa, non lo restituisce.

Giuseppe Stoppiglia