Casa Estudiantil Pietro Moretto

Progetto: Formazione di ragazze.
Luogo di intervento: Colomi, dipartimento di Cochabamba, Bolivia.
Il contesto: Ragazze prive di possibilità di studio che vivono in villaggi andini isolati.

IL PROGETTO

Obiettivi: La Casa Estudiantil è un Centro di Formazione fondato nel 2001 per desiderio di Mons. Tito Solari, Arcivescovo di Cochabamba, e su iniziativa della vicentina Anna Maria Bertoldo.
Si trova a Colomi, a 3.333 metri di altitudine, sulla puna andina (nella zona più alta e desertica di queste maestose montagne).
La Casa accoglie ogni anno circa 80 ragazze che, a causa della lontananza dai centri scolastici, della povertà delle famiglie e della marginalità in cui viene tenuta la donna nelle comunità campesine, non hanno potuto continuare gli studi dopo le scuole elementari o hanno dovuto abbandonarli.

Azioni: Dalla Casa Estudiantil, con un percorso medio di 6 anni, le ragazze escono con un diploma di scuola secondaria superiore che le riscatta socialmente, apre la strada per un’attività professionale qualificata permettendo loro di emergere dalla situazione originaria di sottosviluppo economico e sociale.
La Casa Estudiantil provvede a vitto, alloggio e sostegno agli studi delle giovani, fornisce insegnamenti complementari ed integrativi per una migliore qualificazione professionale (corsi di informatica, artigianato, taglio e cucito, corso di lingua quechua scritta, indispensabile per aver accesso agli impieghi pubblici), realizza attività culturali, sportive e ricreative.

Costi: dal 2009 al 2018 Macondo ha contribuito con 5.900 Euro

Possibilità di accoglienza: Sì