Ultimi scritti in No alla guerra

Manuale per l’azione diretta nonviolenta 2

Questo manuale, curato da Maria G. Di Rienzo, è stato ed è un valido punto di riferimento per l'operato di molti gruppi nonviolenti e ambientalisti. È un ottimo aiuto per coloro che desiderano conoscere e intraprendere azioni nonviolente Leggi

Un sogno concreto

di Maria G. Di Rienzo La storia, la passione e le esperienze mostrano che se la nonviolenza è un sogno, si tratta di un sogno molto concreto. È qualcosa che ha toccato (e spesso salvato) la vita di milioni di … Leggi

Lettera dal carcere di Birnmingham

Scritta da Martin Luther King durante i giorni delle azioni nonviolente contro la segregazione. Si sente l'amore per l'essere umano e la convinzione che solo la nonviolenza cambia il mondo. Leggi

Manuale per l’azione diretta nonviolenta

Charles C. Walker al tempo della stesura del manuale era direttore del laboratorio della nonviolenza di Cheney, PA, USA. Non è la bibbia del nonviolento ma sicuramente chi vuole attivare questa pratica politica troverà spunti interessanti per la propria azione. Leggi

Teoria della nonviolenza

Una raccolta degli scritti del maggior filosofo nonviolento del nostro Paese, Aldo Capitini. Non è un manuale del come si fa, ma sono spunti, indicazioni, stimoli su cui riflettere ed allargare l'analisi e la pratica della nonviolenza. Leggi

La pratica all’altezza del sogno

La pedagogia come l'intendeva il grande umanista Paulo Freire. Un insegnamento ancora valido, uno stimolo per tutti gli educatori e per coloro che vogliono trovare la via per costruire un mondo nuovo senza l'uso della violenza. Leggi

Dichiarazione universale dei diritti umani

è l'atto fondamentale scritto dopo il disastro conosciuto dall'umanità delle guerre mondiali e dei campi di concentramento. Un'aspirazione a cambiare il mondo, puntualmente disattesa, ma da ricercare incessantemente. Leggi

Orazione per il 65º anniversario dell’eccidio di Marzabotto

Ho riflettuto al significato che poteva avere questo invito e ho pensato che si dovesse a un"idea, che io sia in grado di aiutare un po" tutti, me per primo, a riflettere su questa strage, sul"evento tragico che ha colpito questi luoghi.È un giorno di ricordo e di pianto, perch&eacut; i morti, soprattutto i morti ammazzati in questo modo, si piangono. Leggi