I bambini torneranno a giocare

bambinigiocare

Una società che non sa difendere i suoi figli più piccoli, più deboli, più cari deve essere profondamente cambiata. Potremo vedere bambini, tutti i bambini, giocare, sorridere, andare a scuola? Forse sì, dipende anche da noi!

L’Associazione Macondo
promuove scambi e solidarietà con gli enti, le associazioni, le comunità e le persone che animano, guidano progetti, scuole, strutture educative a favore dei bambini abbandonati, in particolare dei “bambini di strada”. Macondo ha il compito di collegare persone e gruppi dentro progetti di solidarietà, non solo per aiutare ed assistere, ma anche per sensibilizzare ai bisogni dell’uomo che costruisce con fatica e dolcezza la sua esistenza. Il nostro impegno ci vede presenti soprattutto in Brasile, ma anche in Bolivia, in Messico, in Guatemala, in Argentina. Le sue attività principali sono la rivista Madrugada, la formazione costante dei giovani alla mondialità, la preparazione personale del viaggio interiore in America Latina che accresca l’amicizia, la sensibilità e la solidarietà tra gli uomini.

Progetto “Amar” – Rio de Janeiro (Brasile)
È un progetto sorto alla periferia di Rio de Janeiro, a Campo Grande, diretto dalle suore “Serve di Maria Riparatrici”. Coppie di genitori adottivi accompagnano nel processo educativo bambini e bambine abbandonati e che frequentano la scuola pubblica. L’obiettivo è quello di proporre un ambiente che ricostruisca quello familiare. Divenuti grandi, i ragazzi e le ragazze vengono avviati al lavoro, attraverso la frequenza a scuole professionali.

 

Progetto São Martinho – Rio de Janeiro (Brasile)
Fondata nel 1983 da suor Adima e Roberto dos Santos, sotto il patrocinio dei padri Carmelitani. Segue e accompagna 2000 ragazzi e ragazze di strada. Opera nei comuni di Rio de Janeiro e di Niteroi attraverso una rete di animatori di strada, di centri di prima accoglienza, di ospitalità, di attività di produzione e di orientamento al lavoro, di prevenzione, di difesa e di formazione. Viene finanziata anche attraverso l’adozione a distanza.

[Collaborazione conclusa il 31/12/2010]

Progetto Casa Accoglienza – Cordoba (Argentina)
È destinata all’incontro, alla formazione e all’educazione di quaranta giovani e bambini, ospitati e seguiti all’interno di famiglie di nuova accoglienza, che hanno la funzione di sostituire o di aiutare il lavoro educativo delle famiglie di provenienza dei ragazzi; famiglie che vivono disagi legati alla povertà o alla disgregazione. Il progetto è patrocinato dalla Parrocchia di Nostra Signora del Lavoro.

[Il rapporto si è concluso il 31/12/2013. Questa la LETTERA AI PADRINI E MADRINE]