Macondo e Madrugada in numeri

Con questo numero Madrugada entra nel settimo anno di vita. Madrugada è una rivista inusuale. Non abbiamo infatti voluto pubblicare un giornale che fosse solo l’organo dell’associazione Macondo, quanto tentare di creare uno strumento che possa parlare anche ad un pubblico più vasto. Ogni numero della rivista è trimestrale e conta trentadue pagine. Il programma abbonamenti avviato con il numero 15 di Madrugada del dicembre 1994, Perché Madrugada continui a sorgere, ha dato dei frutti positivi. Oltre ai rinnovi dei soci, nel 1995 sono stati 200 i lettori che hanno contribuito a Madrugada mentre nel 1996 il loro numero è salito a 274 (con un incremento del 37%), anche se 1299 amici, lettori abituali, non hanno dato alcun segno di risposta. Per quanto riguarda Macondo, nel 1996 rinnovi e nuove tessere sono stati in totale 570 (483 nel 1995). Siamo arrivati a quota 850 tesserati, il che significa che il 67% ha provveduto al rinnovo nel corso del 1996. Aggiungendo gli abbonamenti a Madrugada arriviamo a 844 contributi con un incremento del 24% rispetto all’anno precedente. Oltre all’aiuto dei suoi lettori, per tutto il 1996 Madrugada ha beneficiato del sostegno della Plastotecnica, azienda padovana, leader nel settore del polietilene. Come redazione vogliamo ringraziare la famiglia Iazzolino e il sig. Sabbion per la sensibilità dimostrata e per aver accettato di rimanere assieme a noi anche nel 1997. Questi numeri ci dicono che Madrugada è apprezzata e letta. Il vostro aiuto e la vostra risposta ci spronano ad aumentare il nostro impegno: nel 1997 usciremo con un numero in più rispetto ai quattro canonici. Se non hai ancora contribuito, abbonati a Madrugada (versando lire 15.000) o diventa socio di Macondo (per il 1997 la quota è rimasta fissata a lire 50.000). Ti invitiamo a farlo a mezzo del conto corrente postale allegato.