questo è index.php

Macondo e dintorni

12 agosto 2013 – Padova. Funerale di Giuliana Trevisan. Deceduta in casa il primo di agosto per infarto. Oggi i funerali. La bara viene portata nel cortile della Croce Verde, dove Giuliana ha lavorato per anni. Parlano gli amici della Croce Verde e dei Medici senza frontiere. Attorno alla bara si raccolgono gli amici, i […]

Leggi...

Ernesto Balducci

L’uomo planetario Quando gli amici mi hanno proposto una testimonianza su Ernesto Balducci, ho accettato d’impulso, quasi a gustarmi il piacere del privilegio. Poi, solo poi, dopo una riflessione più consapevole, che riandava ai ricordi e al grande patrimonio sapienziale a cui ho avuto il vero privilegio di attingere, come allievo fra i molti nella […]

Leggi...

Togo

Territorio e popolazione Situata nell’Africa occidentale, la Repubblica del Togo ha una superficie di 56.600 km quadrati, che, in una lunga striscia di terra, si sviluppa per 600 km in lunghezza, a cui corrisponde una larghezza che va da 45 a 150 km. Essa s’affaccia sull’Atlantico con una costa lunga 50 km. A nord il […]

Leggi...

La prima delle ultime colline

Cronaca di due giorni nel torinese Radici «E pensò che forse un partigiano sarebbe stato come lui ritto sull’ultima collina, guardando la città e pensando lo stesso di lui e della sua notizia, la sera del giorno della sua morte. Ecco l’importante: che ne restasse sempre uno. Scattò il capo e acuì lo sguardo come […]

Leggi...

La scomparsa di un uomo libero

Il 6 settembre 2013, all’età di 77 anni, è scomparso Pietro Barcellona. Professore ordinario di diritto privato e di filosofia del diritto all’Università di Catania, membro del Consiglio Superiore della Magistratura dal 1976 al 1979. Nel 1979 è stato eletto deputato nelle file del Partito Comunista Italiano ed è stato membro della commissione giustizia della […]

Leggi...

Stato di diritto

Un tempo comandava il leader carismatico Molto probabilmente nelle orde primitive le regole venivano stabilite, di volta in volta, dal leader più forte fisicamente e caratterialmente: egli esercitava un potere che Max Weber ha definito carismatico. Altrettanto probabilmente, l’esercizio di questo potere si presentava come eccessivamente instabile: bastava molto poco perché qualcuno, un po’ più […]

Leggi...

Indovina chi viene a cena?

«Ciao Aldo, sei veramente tu?, sono più di vent’anni che non ci vediamo». Alberto, carico di pacchi all’inverosimile, sta cercando di farsi largo dentro una marea umana appena uscita dal Centro commerciale Pago Zero, il più mastodontico di tutto il Nordest. La sua testa sbuca in cima a un cumulo di involucri variopinti: «Ma sei […]

Leggi...

Il tradizionale pomodoro italiano

L’antefatto: l’aglio delle nonne Non più di un anno fa ho partecipato a una lezione di cucina dal titolo La cucina dei Presidi SlowFood del Veneto. Il volantino che pubblicizzava l’incontro spiegava gli obiettivi e le motivazioni dell’iniziativa, le implicazioni culturali della nostra nutrizione e si concludeva con queste parole: «Le ricette percorreranno la cultura […]

Leggi...

La consegna di un deposito antico

Tradizione e religione Contaminazione L’inserimento di nuove generazioni nella comunità di origine è assillo specifico di ogni tradizione religiosa. A dirlo è proprio la parola: «tradizione». Essa, per definizione, presuppone una trasmissione nel corso del tempo. Nel mondo delle religioni da millenni non esiste più un terreno vergine. Pure in questo campo abbiamo antenati da […]

Leggi...

A proposito della tradizione

Lettera a un amico Caro A., mi chiedi della tradizione e, conoscendo le mie ossessioni, del suo legame con quell’atto complicato e straordinario che è la traduzione. Perdonerai se sarò spesso assertivo, nel mio dire le piccole cose che proverò a dirti. Dove vedrai delle insufficienze (e saranno molte) come sempre segnalamele. Vedrò se saranno […]

Leggi...

Tradizione

Tradizione è una parola scivolosa. La diciamo o la sentiamo dire e già sentiamo qualcosa che si muove. Un moto di ripulsa, un senso di appartenenza, una battaglia da vincere, un dovere da ottemperare. Tutti siamo dentro a una tradizione o, forse, dentro a più tradizioni. Quello che siamo deve tanto – tanto, non tutto […]

Leggi...

Pietro Barcellona, viandante nella modernità

Non c’è verità senza giustizia «Il mistero dell’infinito è scritto sulla mia piccola fronte». R. Tagore «Tu non sai cosa sia il silenzio né la gioia dell’usignolo che canta, da solo, nella notte; quanto beata è la gratuità, il non appartenersi ed essere solo ed essere di tutti, e nessuno lo sa o ti crede». […]

Leggi...

La tradizione: consegna o assenza?

Festa dei Santi e dei defunti. I morti parlano, ma non dicono parole. Ti soffiano all’orecchio e non li vedi. Anche Pietro Barcellona è partito, si è fermato sulla soglia della nuova dimora per ascoltare le nostre voci e le nostre preghiere e poi è scomparso dietro le siepi di un grande parco: nel controcorrente […]

Leggi...

Macondo e dintorni

1 maggio 2013 – Tramonte Chiesa (Pd). Anniversario di matrimonio di Monica Lazzaretto e Carmelo Miola. Nell’antica chiesa della pieve, gli amici aspettano la sposa. Lo sposo è impaziente, l’attende da venticinque anni. La sposa entra accompagnata dal figlio, lo sposo dalle due figlie. Il celebrante chiama tutti a raccolta, quelli in navata e quelli […]

Leggi...

L’eucaristia della strada

A vent’anni dalla morte di don Tonino Bello Alla fine di tutto dobbiamo raccontarci una verità finanche difficile. Sono stati necessari vent’anni per capire che don Tonino Bello è stato innanzitutto un uomo integro e un cristiano trasparente e che soltanto in un secondo momento è stato possibile riconoscerlo come prete e vescovo amorevole. Molti […]

Leggi...

Beni pubblici

Quante volte, nel tentativo di escludere il meccanismo di mercato o i privati dalla produzione e distribuzione di un bene o di una merce, abbiamo sentito invocare che quel particolare bene è un “bene pubblico”, o con uguale significato “bene comune”? Quella di bene pubblico è una delle categorie di beni che non ci si […]

Leggi...

Sudafrica

Estesa su una superficie di 1.219.090 km2, la repubblica parlamentare del Sudafrica ha conosciuto la libertà il 27 aprile 1994: l’A.N.C. (African National Congress) vince le prime elezioni multietniche, Nelson Mandela diventa presidente, viene formato dalla maggioranza nera un governo di unità nazionale. Il Sudafrica torna nel Commonwealth e riprende il suo seggio nell’Assemblea generale […]

Leggi...

Riformare lo Stato

Vecchi dibattiti e ricorrenti tentazioni Prendo espressamente spunto dalla bella riflessione di Augusto Cavadi, pubblicata nel numero precedente (Le vittorie di Pirro del riformismo, in Madrugada, n. 90, giugno 2013, pp. 16-17), per tornare sullo stesso tema, e per farlo, però, da una prospettiva diversa, che credo possa senz’altro arricchire e razionalizzare ulteriormente gli stimoli […]

Leggi...

La sorella di Caino

Attenzione al neologismo. Sono 81, secondo i dati ufficiali, i “femminicidi” in Italia nel primo semestre di quest’anno. Dopo una cento mille donne uccise: strangolate, pugnalate, sfigurate, bruciate vive; dopo che mogli, amanti, fidanzate sono state messe a tacere (per sempre) da mariti, amanti e fidanzati respinti; dopo aver scoperto che la violenza maschile non […]

Leggi...

Gli intellettuali: controllori dei politici o clienti privilegiati?

Un antico dilemma Sin dai tempi del buon Platone non è stato possibile riflettere sulla politica senza interrogarsi sui rapporti con gli intellettuali. Si tratta di due mondi originariamente estranei per vocazione: i politici sono protesi all’azione, gli intellettuali alla contemplazione. I primi rischiano di affezionarsi al potere rinunziando a un progetto complessivo di giustizia […]

Leggi...