logo macondo

Associazione MACONDO

per l'incontro e la comunicazione tra i popoli

Macondo e dintorni

di Farinelli Gaetano

continua 863 febbraio 2012 – Udine. Franco Bagnarol, segretario del Mo.v.i. nazionale, ha organizzato una serie di incontri sul tema Per un’economia di giustizia; per un’economia solidale. A Giuseppe è stato assegnato il tema Etica ed economia. È una delle serate più fredde dell’anno, ma questo non impedisce l’afflusso di circa settanta persone nella grande sala dell’auditorium delle suore del Rosario. Il relatore apre con l’affermazione che l’economia è parte della morale; che non nasce nella testa di un individuo, papa o presidente che sia, ma nella relazione. Per questo l’economia non può sottostare alle regole della speculazione, del solo profitto, ma dovrà ricordare la sua origine: che la morale è incontro con l’altro. Alle domande pressanti del relatore, il pubblico risponde e a sua volta interroga, per smarcarsi e per capire.
• • •
12 febbraio 2012 – Rivoltella del Garda, Desenzano (Bs). Non lo ha fermato il freddo siberiano, che aveva piegato duecento anni prima l’esercito di Napoleone nella campagna di Russia; poi, anticipando i tempi, ha voluto abbandonare l’abitacolo e planare nel mondo degli uomini. È nato Francesco Morosinotto, figlio di Tomas e Chiara, graziosamente accolto dai fratelli Giacomo e Anna.
• • •
16 febbraio 2012 – Milano. Essendo sindaco Pisapia e presidente della Regione Lombardia Formigoni, per amici e non il Celeste, sotto il governo Monti, è nato Pietro, figlio di Sara Deganello e di Paolo Paronetto. Gioiscono i nonni. Si rallegra lo zio dalla Svizzera. È in progetto un pendolino da Piovene a Milano; purtroppo attualmente le grandi opere sono ferme.
• • •
18 febbraio 2012 – Piovene Rocchette (Vi). Anche noi a volte perdiamo l’agenda; onde per cui un appuntamento prenatalizio si è trasformato in incontro a febbraio. Il tema: Non basta la religione, non è sufficiente la fede; nostro compito è costruire una nuova umanità. L’incontro avviene in casa di Daniela e Remigio Grotto. Ci sono volti nuovi. L’argomento smuove gli animi e la memoria del cuore. Molte sono le cose che fermentano dentro i petti. Qualcuno afferma che è bene passare dalla fede in Gesù alla fede di Gesù, per costruire una speranza comune. Alla fine sulla tavola compare l’allegria della terra con i suoi frutti.
• • •
23 febbraio 2012 – Bassano del Grappa (Vi). Primo incontro delle associazioni di Bassano, in preparazione della iniziativa del Comune, Dialogando, che si concluderà ad aprile e coinvolge vari associazioni, religioni e tutti gli studenti della città, alla ricerca di parole che ricostruiscano il tessuto sociale, attraverso il confronto e la relazione. Sono presenti gli assessori Annalisa Toniolo e Lorenza Breda.
All’iniziativa cittadina partecipa anche l’associazione Macondo.
• • •
25 febbraio 2012 – San Lazzaro di Savena (Bo). Il gruppo GAS Bosco assieme all’associazione Amici dei popoli inizia un lungo percorso che coinvolge il municipio di San Lazzaro e la città di Bologna fino all’università di Ferrara, per costruire assieme una storia di speranza, che va Oltre l’utopia. Il programma è segnato ogni mese da interventi che rafforzano il passo del viandante.
Aderisce anche la nostra associazione.
• • •
28-29 febbraio 2012 – Roma. Convegno di economia organizzato da Michele Boldrin e dalla Fondazione «Noisefromamerika», che ha raccolto nomi importanti dell’economia, per attraversare il deserto della crisi, sapendo degli ostacoli e cercando gli strumenti per superarli, con un titolo che ricorda altre sfide e altri passaggi storici imponenti Non importa se il gatto è bianco o nero. Politiche per la crescita. Sono state due giornate intense, di analisi, resoconti e confronti, per guardare dentro l’occhio del ciclone, senza esserne travolti. Anche Macondo ha collaborato all’iniziativa.
• • •
3 marzo 2012 – Pove del Grappa (Vi).
Ivana Pandolfo ha seguito, curato le adozioni a distanza per ben quattordici anni; teneva i rapporti tra le associazioni del Brasile e dell’Argentina e le famiglie adottanti: un lavoro prezioso, che richiede spirito di ascolto e amore verso bambini e bambine che crescono in condizioni economiche precarie, ai quali spesso manca la famiglia, l’affetto dei genitori. Il nostro grazie affettuoso a Ivana, ai tre figli e al marito Andrea. Al suo posto subentra Chiara Pedrazzini, che per molti anni ha lavorato in Brasile e ha conosciuto direttamente le contraddizioni della società brasiliana.
• • •
5 marzo 2012 – Pagnano d’Asolo (Tv), Comunità Olivotti. Gaetano riprende la lettura della Costituzione e si sofferma in particolare sul diritto al lavoro. Ricorda la funzione giuridica e non semplicemente programmatica della Costituzione, che sta alla base delle nostre leggi. Ascolta assieme agli ospiti della Comunità due canzoni di Giorgio Gaber, che sa unire il fascino della musica alla forza delle parole.
• • •
8 marzo 2012 – Cavaso del Tomba (Tv). La festa della donna è stata celebrata al femminile, attraverso la testimonianza di donne che hanno saputo rendere straordinaria l’avventura semplice della loro vita a contatto con il dolore, la malattia, l’emarginazione del debole. La serata è stata introdotta dal poeta Marco Romagnoli con Rime al femminile; e da Giuseppe Stoppiglia che ha evidenziato il tratto femminile della gratuità, che sa tessere rapporti là dove nessuno ti può insegnare le tecniche della comunicazione e sei sospeso nella vertigine del dolore e dell’incognito. L’iniziativa, patrocinata dal Comune, è stata organizzata dall’assessore Sonia Mondin. La sala delle assemblee era gremita, in particolare di donne, che hanno partecipato sino alla fine alla narrazione di nove donne, che hanno rivissuto ciascuna con parole nuove una storia intensa di amore e di dedizione.
• • •
10 marzo 2012 – Badia Fiesolana (Fi). In occasione del ventennale della morte di padre Ernesto Balducci, don Achille Rossi e Roberto Mancini hanno organizzato un incontro su Teologia o violenza, per aprire un dialogo sul rinnovamento teologico. I convenuti si sono raccolti nella Sala Capitolare: c’erano Carlo Molari, Enrico Peyretti, Carlo Brutti e altre persone di rilievo.
Gli organizzatori, alla fine dell’incontro, hanno avanzato la proposta di dare continuità; così venivano suggeriti e confermati due incontri annuali e la pubblicazione di volumi agili sul rinnovamento teologico; al convegno hanno partecipato alcuni soci di Macondo: due di loro stanno ancora interrogando la mappa locale: chi guarda il cartello, non mangia il vitello.
• • •
16 marzo 2012 – Archidiocesi di Campobasso-Bajano. L’ufficio Comunicazioni sociali organizza una serie di Incontri sul sagrato; la seconda tappa è L’attività economico-sociale e il regno di Cristo; l’argomento prende spunto dalla Gaudium et Spes del Concilio Vaticano Secondo, che a quel tempo apriva una nuova relazione con il mondo degli uomini. La conversazione è affidata a Giuseppe Stoppiglia, che ricorda l’ottimismo del documento conciliare e accusa l’economia di oggi, trasformata in finanza, e che ha ridotto l’uomo ad appendice di una rete di affari che punta al profitto e dimentica la sua funzione morale di bene comune. All’incontro era presente anche l’arcivescovo Bregantini.
• • •
17 marzo 2012 – Parma. La rivista Cem Mondialità, in occasione del settantesimo anniversario della pubblicazione, organizza un convegno dedicato a Non solo a scuola; i nuovi spazi della intercultura; se la scuola ne è stato il luogo privilegiato, lo possono diventare anche nuovi spazi e situazioni: la missione, il territorio, la democrazia, le relazioni umane, lo sport, la bibbia.
Il convegno si è concluso la sera con Suoni armonici circolari e percussioni di Luciano Bosi, che qualche ragazzo/ragazza di Macondo, oggi forse già padre/madre, ha conosciuto a un campo estivo. Due pellegrini di Macondo con volontà di ingaggio illustre, pur senza avere la dimensione del sensale, hanno partecipato all’evento.
• • •
23 marzo 2012 – Padova. Consiglio del Quartiere Quattro Sud Est. La serata è organizzata dal MASCI assieme all’Associazione NOI e al Circolo Santi Angeli Custodi. Relatore Giuseppe Stoppiglia; tema della serata Genitori e figli: dove sono i padri? Mi viene spontanea la battuta del direttore della scuola che invita i genitori e si presentano solo le mamme. Direte: un classico. Ma non è solo questo, continua il relatore. Oggi l’autorità in genere è decaduta e quella del padre in particolare; la sua autorità non è più garantita dalla religione e neppure dalla società. Il padre oggi non può fissare una regola per sempre; resta però il suo compito di dare un limite al figlio/figlia e di proteggere insieme il loro desiderio di vivere. Come? Attraverso la sua testimonianza di vita, senza pretendere di essere imitato; con la prospettiva invece del fallimento del figlio/figlia. Ed è da lì che si può riprendere il cammino. Il pubblico resta un po’ sospeso, fa domande, ricostruisce tasselli, suggerisce memorie.
• • •
24 marzo 2012 – Ferrara. Redazione di Madrugada. L’incontro è fissato al Centro per le famiglie, l’Isola del tesoro. Nome fantastico, propositivo. E noi sediamo in cerchio per scoprire le parole che ci conducono al tesoro.
Definiamo i contorni dei monografici, scopriamo le parole per raccontarli, cerchiamo i segni che ci indichino le strade da percorrere. La sera, stanchi e affaticati, cerchiamo un tavolo per cenare; e siccome nessuno ha portato le carte, la cena sarà breve, anche perché domani molti riprendono il lavoro e Chiara lunedì discute la sua tesi di laurea.
• • •
25 marzo 2012 – Crespano del Grappa (Tv). Marcello Dalla Gassa organizza una giornata di riflessione. Alberto Bodignon parla del volontariato oggi, le prospettive, i punti di forza, i momenti di crisi. Ci sono tutti gli amici del Gruppo Tonel, che da anni finanziano progetti di formazione e di assistenza in Brasile. Dopo il pranzo Giuseppe celebra la messa e rammenta l’importanza di accompagnare sempre l’azione con il pensiero e il cuore.
Le motivazioni, i valori che fondano il gruppo, hanno bisogno di essere sempre rilevati e sottolineati, perché negli anni e nella ripetizione possono perdere mordente e significato.
• • •
29 marzo 2012 – Rovigo. Museo dei Grandi Fiumi. Le ragazze della Fiba Cisl organizzano una serie di incontri. Per cambiare mentalità e aprirsi a una vita nuova, con temi che vanno dall’economia alla medicina, passando per una visione sociale e spirituale alternativa.
• • •
2 aprile 2012 – Troina (En). Giuseppe tiene una serie di conversazioni ai dipendenti dell’ospedale, in preparazione della Pasqua. A mille metri di altitudine fa ancora freddo. Un numero considerevole di uomini e donne accompagna la predicazione di Giuseppe. Ricordate i quaresimali dei grandi predicatori che, dal pulpito collocato a metà della navata principale, richiamavano le folle alla conversione, senza altoparlante, con voce di fuoco e grandi, colorati fazzoletti da naso? Che tempi! Giuseppe racconta la predicazione di Gesù, il superamento della religione con la fede, l’importanza della responsabilità verso l’altro a sostituire lo sterile senso di colpa, la gioia di vivere che supera l’idea di esistenza intesa come sacrificio. A ondate arrivano i fedeli e si passano parola: il predicatore viene dal nord, ma vuole bene agli abitanti del sud; e non è piaggeria.
• • •
8 aprile 2012 – Bassano del Grappa (Vi), Istituto Graziani. Messa di Pasqua. Dopo l’omelia dei celebranti, tutti i bambini e le bambine presenti in sala hanno occupato la pedana alta dove era collocato l’altare e si sono stretti attorno al celebrante, curiosi di scoprire da vicino i gesti e le parole del sacerdote e mirare i fedeli che guardano l’ostia e chinano il capo. Abbiamo bisogno di scuoterci dal torpore, pensare vivamente che il futuro è già tra di noi e ha parole diverse da quelle che abbiamo imparato. Altrimenti non c’è speranza; la speranza non è un oroscopo, ma un impegno responsabile.
• • •
9 aprile 2012 – Arcade (Tv). Giuseppe parla a un gruppo di coppie sull’Educazione alla fede: quali i luoghi? La conversazione tocca situazioni e ruoli. A livello sociale la famiglia è in crisi; è in crisi la coppia, perché sono cambiati i ruoli e i rapporti all’interno della relazione coniugale. L’uomo ha perso l’autorità di un tempo e non ha alle spalle un terreno culturale omogeneo cui fare riferimento. La donna ha raggiunto un’emancipazione legale e sociale che rafforza la sua funzione.
A livello religioso il legame indissolubile è divenuto precario, anche se formalmente intatto; la fede, la fiducia nell’altro si nutre di una gratuità che oggi è carente, perché l’educazione sociale e cristiana è individuale e non comunitaria; il bene comune e l’attenzione del debole non sono prevalenti. E allora? Ricostruire il tessuto, sanare le ferite, riscoprire la fiducia e la gratuità nella relazione.
Il gruppo segue le parole e confronta gesti e situazioni.
• • •
13 aprile 2012 – Abbazia di Rosazzo, Manzano (Ud). Convegno dei dirigenti della Filca Cisl sul tema Etica del lavoro, tra persona, guadagno, risparmio. Ogni giorno sentiamo nominare l’articolo 18, da non confondere con diciotto Isolabella, un digestivo, amaro. Il titolo consegnato ai relatori è complesso e manifesta tutte le ambiguità del tema. Etica da parte di chi? Del lavoratore o del datore di lavoro? Guadagno o profitto, risparmio o speculazione? Difficile trovare la cruna dell’ago; forse se si mette al centro l’uomo, ma quale uomo? Sull’uomo in generale ciascuno proietta la sua ombra, e oscurano la lampada. Al convegno hanno partecipato autorità politiche e sindacali; tra i relatori anche il presidente di Macondo.
• • •
14 aprile 2012 – Bassano del Grappa (Vi). Si conclude l’iniziativa cittadina di Dialogando; i rappresentanti delle scuole di Bassano, di ogni ordine e grado, dopo avere parlato, discusso e lavorato nelle loro classi e istituti, attorno al tema Cittadini non si nasce; cittadini si diventa presentano a voce e per iscritto, con disegni, con foto e coi filmati il loro modo di vedere e di costruire una nuova cittadinanza, che si confronta con le diversità, non si arresta davanti alle novità, non arretra sulle dicerie. I ragazzi durante l’esposizioni seguono i lavori gli uni degli altri con interesse e cuore vigile.
Battimani e fischi in allegria. Vengono premiate le associazioni che svolgono sul territorio attività di assistenza e promozione della cittadinanza.
• • •
18 aprile 2012 – Padova. Il sindacato Femca Cisl invita Giuseppe a parlare sul tema Quali sono i valori praticabili oggi per i delegati sindacali?; il relatore richiama l’attenzione dell’assemblea seduta a mensa: non vuole rigirare la solita minestra; a quello ci pensano i cuochi in cucina. Oggi il sindacato deve aprire gli occhi sull’organizzazione del lavoro che è cambiata e sulla società che non è più solidale.
Dei valori astratti parlano tutti; quelli che servono vanno ricostruiti o reinventati. I delegati sindacali tengono le gambe sotto i tavoli della mensa, ma gli occhi sono attenti.
• • •
29 aprile 2012 – Mantova. Era una grigia giornata di primavera; gli uccelli cantavano, ma sotto tono; avrebbe voluto piovere, ma non ce la faceva.
La casa era graziosa, leggermente in penombra. La Segreteria di Macondo si riuniva nella sala soggiorno della signora Chiara. Il carnet era corposo: la festa, gli ospiti; i campi per gli adolescenti che si terranno in luglio, in una località delle Alpi; le iniziative di formazione; le adozioni a distanza e infine i progetti di solidarietà in Africa e America Latina; c’è chi parte in visita presso associazioni lontane. Per la Segreteria sono presenti quindici uomini e donne, come nella canzone del pirata; ne restano tredici al pranzo in osteria. Sono presenti varie generazioni, quelle che avanzano, quelle che camminano e quelle che declinano e partono. Vivace la conversazione; il clima è sobrio, allegro. Introduce Giuseppe, il presidente; a conclusione Matteo ci mostra un breve documentario che racconta le molteplici manifestazioni al festival dell’Unità, in una sintesi che tutto raccoglie, nei colori, nei moti e nel ritmo della musica; s’accompagnano voci che gridano, voci che cantano.

Gaetano Farinelli con la collaborazione di Donatella Ianelli, Lisa e Matteo Giorgioni.