logo macondo

Associazione MACONDO

per l'incontro e la comunicazione tra i popoli

Ma dov’è il sentiero per arrivare alla Terra Nuova?

di Comitato di Redazione

Ogni tre mesi, puntuale come le stagioni, madrugada, la rivista dell’Associazione Macondo, arriva nella tua cassetta della posta. Non è il solito bollettino, ma uno spazio per riflettere, per capire, per interrogare (e interrogarci) sul nostro tempo.
Per provare a leggere “i segni del tempo”. E oggi – mentre la pandemia colpisce tutti, a partire dai più deboli e dai più poveri – c’è ancora più bisogno: di denunciare i mali della globalizzazione, dell’imperativo del mercato e del profitto, del dominio del Pensiero Unico. E c’è bisogno di tentare nuovi sentieri, di raccontare la Buona Novella: perché in questo mondo alla rovescia – anche se nessuno ne parla – sono già nascosti i semi del bene, del nuovo, della giustizia, della speranza.
Madrugada è una piccola cosa, una piuma contro il peso del mondo. Ma vive di questo e per questo. Per fare la sua piccola parte, per cercare cieli nuovi e una Terra Nuova. È un’illusione? Noi la chiamiamo utopia. La stessa che ha animato tutta la vita di Giuseppe Stoppiglia, che aveva scelto per questa rivista il nome “madrugada” – una parola che in portoghese e in spagnolo corrisponde alla nostra notte fonda, la notte più buia, in cui è facile sentirsi soli, ma che precede l’alba.
Questa piccola impresa cammina da trent’anni. E ha camminato con le nostre e con le vostre gambe. Tutti, dal direttore ai redattori, ai tantissimi collaboratori, hanno scritto senza nessun compenso. Per continuare a vivere, madrugada ha bisogno di ognuno dei suoi lettori. Vi chiediamo di sostenerci: un piccolo sforzo distribuito fra tante amiche e amici.
Come sempre, tra le pagine di questo numero, abbiamo infilato un bollettino postale (ma potete usare anche altre modalità di pagamento). Abbonarsi a madrugada costa davvero poco, più o meno come una pizza, vi chiediamo non solo di abbonarvi, ma di regalare un altro abbonamento a un amico, o alla biblioteca più vicina, a una parrocchia, a un circolo culturale, a un’associazione di volontariato…
Camminiamo con le vostre gambe… Per favore, non dimenticatevelo.