questo è index.php

Violenza e poesia

Il “taoismo” di Takeshi Kitano Takeshi Kitano è uno dei grandi registi cult del cinema internazionale. La sua popolarità in Giappone non conosce uguali. Nel campo dello spettacolo si può dire che abbia fatto di tutto: attore e regista di film e di fiction televisive, cronista sportivo, conduttore di giochi a premi, di programmi educativi, […]

Leggi...

Pellegrini in territori estremi

Nel 1990 un giovane americano, appena laureatosi con il massimo dei voti alla Emerity University di Atlanta, sparisce iniziando un viaggio solitario nella natura alla ricerca della libertà assoluta. Si chiama Christopher (Chris) McCandless, ma, dopo essersi spogliato delle cose che possedeva, della macchina, dei risparmi (24.500 dollari) che dà in beneficenza e dopo aver […]

Leggi...

Lucciole

In una scena del film Il grande silenzio vediamo, su un fondo totalmente buio, la luce rossa di una lampada di chiesa. L’immagine è fissa. Oscilla in alto a destra soltanto la fiammella della lampada. La scena dura alcuni minuti. Nel film viene ripresa due volte. Fatta eccezione per la piccola fiamma, tutto è buio. […]

Leggi...

Il silenzio come grembo di senso

1. Un problema di senso Il silenzio non è soltanto vuoto di comunicazione, assenza di rumore, pausa nel parlare; esso può essere anche qualcosa in cui cogliere una segreta intenzione comunicativa, il luogo in cui prende origine la parola e, quindi, già un "dire" particolarissimo. In questo senso, si può parlare del silenzio come di […]

Leggi...

Un santo senza verità

Nell’ultimo anno mi sono occupato della figura di un frate cappuccino questuante, vissuto nel Settecento a Nicosia, cuore pietroso della Sicilia, che Benedetto XVI dichiarerà santo il 23 ottobre. Si chiama fra Felice, il beato Felice, del quale la gente del luogo conserva nel cuore una memoria intrisa d’affetto. Mi avevano chiesto di scrivere di […]

Leggi...

Un santo senza verità

Nell’ultimo anno mi sono occupato della figura di un frate cappuccino questuante, vissuto nel Settecento a Nicosia, cuore pietroso della Sicilia, che Benedetto XVI dichiarerà santo il 23 ottobre. Si chiama fra Felice, il beato Felice, del quale la gente del luogo conserva nel cuore una memoria intrisa d’affetto. Mi avevano chiesto di scrivere di […]

Leggi...

Nel centenario della nascita di Giorgio La Pira

La prima figura che ci viene incontro sulla soglia dell’anno nuovo è Giorgio La Pira, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita. Giorgio La Pira nasce infatti nella cittadina marina di Pozzallo, in provincia di Ragusa, il 9 gennaio 1904 da una famiglia povera e di condizioni molto umili. A prezzo di grandi sacrifici, […]

Leggi...

L’altra verità

L’avventura poetica di Alda Merini Nel n. 51 di Madrugada abbiamo presentato due scrittori, Turoldo e Testori, che hanno animato il dibattito culturale a Milano nella seconda metà del secolo passato, del quale hanno saputo interpretare le ansie e le lacerazioni, rivelando la realtà umana e sociale nascosta dietro la facciata piena di luci della […]

Leggi...

La parola che diventa profezia

Turoldo e Testori: due lottatori nella Milano del boom L’uso di celebrare le ricorrenze e gli anniversari ci ha riproposto recentemente due figure che, da diversi versanti, hanno animato il dibattito culturale nella Milano degli anni Sessanta, gli anni del boom economico, e nel periodo successivo, mettendone in luce, sotto l’ubriacatura del benessere, l’inquietudine esistenziale: […]

Leggi...

Carlo, il piccolo fratello universale

Imminente la beatificazione di Charles de Foucauld? Per entrare nell’albo dei santi e dei beati sono richieste abitualmente lunghe e costose procedure. È per questa ragione, forse, che Charles de Foucauld non è ancora stato indicato dalla Chiesa come modello di santità. I piccoli fratelli di Gesù, suoi seguaci, infatti, hanno saputo mantenere il profilo […]

Leggi...

Frate Elia: elogio del tradimento

Nei mesi trascorsi si è celebrata, un po’ in sordina, una particolare ricorrenza: la consacrazione della basilica di San Francesco in Assisi. I giornali ne hanno parlato. Contemporaneamente si ricordava anche – ma nessuno se ne è occupato – il 750° anniversario della morte di frate Elia, amico di Francesco e primo ministro generale dell’ordine […]

Leggi...

Fare la verità attraverso l’amore

Jacques Maritain o dell’amicizia In questa rubrica abbiamo intrapreso a parlare di personaggi che, propostici dalle ricorrenze o da altre circostanze, si affiancano a noi come compagni nel nostro cammino verso la liberazione, rafforzando il nostro impegno della novità e della rottura. Sono testimoni privilegiati sul senso del mondo e della storia con i quali […]

Leggi...

Teilhard de Chardin.

All’ascolto del mondo Il giorno di Pasqua del 1955 a New York moriva Pierre Teilhard de Chardin. Sulla città splendeva, alto, il sole. Gesuita, paleontologo, scopritore del Sinantropo, filosofo e teologo, autore de Il fenomeno umano e di L’ambiente divino, apostolo di una Chiesa aperta al mondo, Teilhard può essere considerato uno dei grandi profeti […]

Leggi...

Maria Zambrano. Le ragioni del cuore

Di Maria Zambrano (1904-1991) si è celebrato nei mesi passati il centenario della nascita. La filosofa spagnola è senza dubbio una tra le figure più originali, più suggestive ed affascinanti della riflessione contemporanea. Fare filosofia per lei non è compiere una attività specifica rivolta a spiegare, a dare ragione del mondo, non è una scienza, […]

Leggi...